NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L’intermediazione assicurativa a misura di serenità - Tel. +39 0175 46513

Libretto-Furto Smarrimento

Dall'inizio del 2001, con l'entrata in vigore della nuova normativa che semplifica la procedura per l'ottenimento del duplicato della carta di circolazione, la pratica parte direttamente dai posti di polizia. Purtroppo, in alcuni casi, soprattutto quando si tratta di documenti molto vecchi, questo iter non può essere avviato ed è quindi necessario rivolgersi a un ufficio provinciale del Dtt (Dipartimento trasporti terrestri, la ex Motorizzazione).

Ad ogni modo, chi smarrisce, subisce il furto o la distruzione del documento deve immediatamente presentarsi negli uffici delle autorità di polizia (Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia o Vigili Urbani) per sporgere denuncia, munito di un documento di identità valido.

Terminati gli adempimenti burocratici, verrà rilasciato un permesso provvisorio di circolazione, valido novanta giorni.
Entro quarantacinque giorni dalla denuncia, il duplicato deve essere recapitato all'indirizzo indicato dall'automobilista, per Postacelere, con spese (12,91 euro, 25.000 lire) a carico del destinatario.

Se ciò non dovesse avvenire è meglio telefonare al numero verde 800-232323 per verificare a che punto è la pratica. Resta inteso che il permesso rimane valido fino alla consegna del duplicato.
Attenzione: se nel frattempo il documento di cui si è denunciato lo smarrimento o il furto viene ritrovato dal titolare, quest'ultimo deve provvedere a distruggerlo

Per richiedere il duplicato del certificato, occorre compilare l'apposito modulo in distribuzione presso gli uffici del Pubblico registro automobilistico (Pra), presentare il Certificato deteriorato e versare la somma di 28,16 euro (54.400 lire). Se il nuovo certificato viene rilasciato al posto di un foglio complementare (il vecchio documento di proprietà che corredava i veicoli immatricolati fino al 1992), la spesa sale a 38,42 euro (74.400 lire).
Chi circola rischia una multa di 32 euro per la mancanza del certificato e di 19 euro per la mancanza del contrassegno. E' comunque consigliabile portare con sé la denuncia: gli agenti, se vedono che è molto recente, potrebbero chiudere un ochio e limitarsi a ordinare di esibire i duplicati entro pochi giorni (chi trasgredisce quest'ordine rischia una multa di 327 euro).

0
0
0
s2smodern